GIORNATA DEI GIOCHI DELLA GENTILEZZA

GIORNATA DEI GIOCHI DELLA GENTILEZZA - I Giochi della Gentilezza

Compila il modulo di partecipazione. Grazie

Mezzo Pieno

Mezzo Pieno - I Giochi della Gentilezza

L'associazione Cor et Amor aderisce al Movimento Mezzopieno

C'Era una Volta

C'Era una Volta - I Giochi della Gentilezza

coordinerà la Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza nelle Marche

CONDIVI I TUOI GIOCHI DELLA GENTILEZZA

CONDIVI I TUOI GIOCHI DELLA GENTILEZZA - I Giochi della Gentilezza

Grazie per la conndivisione

Grazie per l'attenzione

Grazie per seguirci

Grazie per seguirci - I Giochi della Gentilezza

Grazie per seguirci - I Giochi della Gentilezza

TI REGALEREI

TI REGALEREI - I Giochi della Gentilezza

ETA’: dai 6 ai 14 anni ed adulti

PARTECIPANTI: minimo 2, massimo 10

AMBITO: tempo libero, famiglia, sport

AMBIENTE: ovunque

DURATA DEL GIOCO: 10-15 minuti

MATERIALE OCCORRENTE: carta e penna 

DESCRIZIONE: Ci si siede in cerchio, vicini vicini, soprattutto al termine di un bel percorso (anche breve ma in cui c'è stata un po' di conoscenza reciproca o si è condiviso qualcosa), è un gioco di chiusura e sintonizzazione. Ogni partecipante deve scrivere il  nome in fondo al proprio foglio, e in alto le parole "ti regalerei...". Fatto ciò il foglio passerà di mano in mano, e ognuno scriverà una cosa che regalerebbe a quella persona di cui legge il nome. Una volta scritta la frase, pensata con il cuore, piegherà il foglietto in modo che essa non si veda, e la passerà alla prossima persona. Si farà con tutti i foglietti, finito il giro, arriveranno alla persona in questione, si leggeranno poi tutte insieme, una dopo l'altra, e sarà emozionante. Badate, è un regalo immaginario, un augurio, può essere materiale ma soprattutto un valore, una cosa bella di vita, senza badare a spese (ad esempio, ti regalerei la luce della luna per illuminare le tue notti, l'amore della tua vita, il lavoro per cui studi, la mia amicizia sincera, il fiore più profumato, ecc).

CONOSCENZE GENTILI ALLENATE: capacità di esprimere l'amore per gli altri e sè stessi.

PROPOSTO DA: Cinzia Perrotta nell'ambito del concorso Un Gioco della Gentilezza per la Pace.

commenti (0)